Liposcultura


La bellezza salverà il mondo diceva Dostojevsky.
L'uomo da sempre è stato spinto alla ricerca della bellezza e dell'armonia.


La liposcultura è un intervento che rimuove e rimodella il tessuto adiposo sottocutaneo (sia in eccesso o non armonicamente distribuito) senza cicatrici evidenti.

La distribuzione del tessuto adiposo in ciascuno di noi è una caratteristica stabilita geneticamente, cioè determinata fin dalla nascita da fattori familiari ed ereditari e non dipende quindi solo dalle abitudini alimentari o stile di vita.
Questo spiega l’esistenza di cuscinetti adiposi localizzati anche in giovani dinamici e sportivi indipendentemente da una dieta rigorosa e un’intensa attività fisica: se vi è infatti un quantità di adipociti in eccesso in una area cutanea, questa manterrà sempre un rapporto volumetrico superiore rispetto alle aree limitrofe.
In altre parole, con la dieta è possibile (e auspicabile) controllare il nostro peso ma non modellare il nostro corpo.

L’efficacia della liposcultura risiede invece nella capacità di eliminare permanentemente il numero di adipociti in eccesso in un’area specifica, che viene così privata di fatto della possibilità di accumulare più grasso rispetto ai piani vicini.

La liposcultura è indicata per correggere:
•accumuli adiposi localizzati addome, fianchi (maniglie dell'amore)
•accumuli adiposi interno-esterno cosce, ginocchia, polpacci, caviglie
•coulotte de cheval
•accumuli adiposi localizzati glutei e cosce
•accumuli adiposi localizzati braccia
Il grasso asportato in liposcultura si riformerà?
Come detto, gli adipociti (cioè le cellule responsabili dell’accumulo di grasso) non si replicano e quindi non si può riformare l’accumulo localizzato che è stato eliminato con la liposcultura.

La lipoaspirazione è pericolosa?
La realtà è che la liposcultura è e rimane uno degli interventi di chirurgia estetica più sicuri e con minori rischi di complicanze rispetto ad altri, perlomeno in mano a professionisti capaci ed esperti e comunque eseguita in strutture adeguate.

È dolorosa?
La maggior parte delle pazienti è concorde nel riferire un senso di indolenzimento delle aree trattate, a volte associato ad un lieve bruciore, specie nelle prime ore post-operatorie, facilmente dominabile con i comuni analgesici.

Qual’e’ la differenza tra lipoaspirazione e liposcultura?
Anche se i termini sono simili e´ bene sottolineare che la liposcultura a differenza della lipoaspirazione guarda al concetto di rimodellamento completo di tutta la figura, non solo asportando il grasso in eccesso, ma anche reintroducendolo dove è invece più scarso, per esempio nei glutei, per ristrutturarli e renderli più rotondi, più tonici, più proiettati.

Che tipo di anestesia è necessaria?
L'anestesia locale è sufficiente per le piccole lipoaspirazioni; per le più grandi è indicata l'anestesia generale.

Che cos'è l'effetto lifting della liposcultura?
La liposcultura non si limita al semplice modellamento 'volumetrico': a distanza di tempo dall'operazione si assiste ad una progressiva, lenta e costante retrazione cutanea che avviene in risposta alla stimolazione meccanica della cannula. Questo fenomeno è di cruciale importanza perché fa sì che la cute si possa adattare perfettamente alla nuova forma, acquistando migliore tonicità e creando un vero effetto "lifting".