Mini lifting addome


La bellezza salverà il mondo diceva Dostojevsky.
L'uomo da sempre è stato spinto alla ricerca della bellezza e dell'armonia.


L'addominoplastica è un intervento che serve per rimodellare la parete addominale asportando cute e tessuto adiposo in eccesso.

Persistente alle diete, alla ginnastica in palestra, alle creme snellenti e riducenti, un addome sporgente può dipendere da un accumulo eccessivo di grasso localizzato,o conseguenza di un dimagramento repentino di numerosi chili o postgravidico, lasciando un eccesso di cute poco elastica e difficile da riadattarsi sulle precedenti forme
In questo caso sia l’eccesso di pannicolo adiposo ,sia la cute si possono asportare e correggre con un intervento che va sotto il nome di addominoplastica nella sua variante classica o minilifting in caso in cui il pannicolo da asportare sia di minore entità.

INTERVENTO CHIRURGICO
L’intervento si esegue in anestesia generale e prevede almeno una notte di ricovero .
Prima dell'intervento sulla pelle addominale vengono eseguiti dei disegni che delimitano l'area da asportare tenendo in considerazione come puntiddi riferimento l’ombelico, il pube e le creste iliache.
Nel caso il pannicolo adiposo non sia eccessivo si può procedere ad un minilifting che prevede l’asportazine di una porzione di tessuto compresa tra la linea di incisione sovrapubica e l’ombelico lasciando però quest’ultimo nella sua posizione naturale.

POST OPERATORIO DELL'ADDOMINOPLASTICA
Alla fine dell'intervento si applica una medicazione compressiva che verrà rimossa dal chirurgo dopo 5-10 giorni. Per altre 4-6 settimane il paziente dovrà indossare una guaina elastica addominale. Qualche piccola ecchimosi cutanea sarà visibile per i primi 4-5 giorni dopo l’intervento , ma la loro guarigione non lascia alcun segno visibile
Dopo 2-4 giorni è possibile la ripresa di una normale vita di relazione e lavorativa evitando sforzi addominali ed attività sportiva per circa 1 mese