Scleroterapia


Bellezza: perfezione estetica, armonia di forme che suscita ammirazione o diletto.


La scleroterapia è una tecnica che comporta la chiusura di un gruppo di capillari (teleangectasie) mediante l'iniezione nei vasi stessi, in punti ben determinati, di una soluzione sclerosante che causa istantaneamente una reazione infiammatoria locale che provoca in seguito la trombizzazione e la cancellazione dei capillari.

E' dolorosa?
La scleroterapia è una metodica poco o per nulla dolorosa. gli aghi ipodermici monouso usati per la scleroterapia sono di calibro ridottissimo.

Quando si può eseguire il trattamento?
La scleroterapia viene eseguita di solito nel periodo freddo, ciò non tanto per l'assenza della venodilatazione dovuta al calore, quanto per evitare che i UV, colpendo direttamente la parte sclerosata, creino pigmentazioni della pelle difficili poi da rimuovere. E' buona norma comunque evitare di sottoporsi a scleroterapia nei mesi molto caldi (luglio-agosto).

Cosa avviene dopo il trattamento?
Dopo la seduta, è consigliabile l'applicazione di un bendaggio elastico adesivo sulla parte trattata per la buona riuscita della sclerosi. In alternativa, è possibile una compressione mirata mediante cerotti elastici sui punti di iniezione.
In genere il livido che compare dopo una seduta di scleroterapia scompare dopo due/otto settimane. E' importante non esporre la parte livida all'azione del sole o dei raggi UV, perché creano pigmentazioni difficili da rimuovere.
Il numero delle sedute scleroterapiche dipende, ovviamente, dal quadro clinico e dall'estensione della zona da sottoporre a terapia. La media delle sedute è tre-quattro per gamba.